Now loading.
Please wait.

Menu

+39 035 4231111

info@sfservizi.it

Super ammortamento

HomeNews SFSuper ammortamento
HomeNews SFSuper ammortamento
Super ammortamento

Super ammortamento

posted in News SF by Ufficio Stampa

Il Disegno di Legge di Stabilità per il 2016, secondo il testo normativo approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 15 ottobre e trasmesso alle Camere per il prosieguo dell’iter legislativo, introduce la facoltà per imprese e professionisti di dedurre dal reddito quote di ammortamento fiscale maggiorate o maggiori canoni di leasing finanziario per i beni materiali strumentali nuovi, acquistati dal 15 Ottobre 2015 al 31 Dicembre 2016.



BENEFICIARI: imprese e professionisti.

BENI AMMESSI: beni strumentali nuovi e mezzi di trasporto.

Nello specifico, per gli autoveicoli c.d. ad uso promiscuo, ossia per i mezzi di trasporto non esclusivamente utilizzati nell’esercizio di impresa e non assegnati in uso promiscuo ai dipendenti, la Legge di stabilità 2016 prevede la maggiorazione del 40% del limite massimo del costo di acquisizione su cui calcolare le quote di ammortamento o le quote capitale dei canoni di leasing fiscalmente deducibili.

BENI ESCLUSI:

- Investimenti in beni strumentali per i quali vigono coefficienti di ammortamento inferiori al 6,5% (beni a più lunga vita utile, ad esempio, silos, vasche e serbatoi, ecc)

- Investimenti in fabbricati e costruzioni

- Investimenti in beni quali condutture, condotte, materiale rotabile, aerei, etc. (vedi allegato 3 del citato DDL)

- Beni usati

- Beni immateriali

QUANDO: per beni acquistati, in proprietà o tramite leasing finanziario, nel periodo che intercorre tra il 15 Ottobre 2015 e il 31 Dicembre 2016.

MOMENTO DI RILEVANZA DEGLI INVESTIMENTI: l’investimento si considera realizzato alla data in cui il costo risulta essere sostenuto fiscalmente e dunque al momento della consegna del bene oppure al termine della costruzione per macchinari e impianti eseguiti in appalto. Anche per ciò che riguarda il leasing, la data dell’investimento corrisponde al momento della consegna all’utilizzatore del bene stesso. Qualora siano contrattualmente definite clausole che rinviano il passaggio della proprietà ad un momento successivo a quello della consegna, ciò che rileva è la data di quest’ultimo.

Il pagamento invece può essere effettuato sia in un momento successivo che precedente rispetto al periodo agevolato.

COME:

- Nell’ipotesi di acquisto diretto, l’agevolazione consiste nell’incrementare del 40% il costo di acquisto fiscale del bene e sul costo così determinato calcolare gli ammortamenti da portare in deduzione dal reddito imponibile

- Nel caso di leasing finanziario: l’agevolazione consiste nell’incrementare del 40% il costo di acquisto fiscale del bene e sul costo così determinato calcolare le quote capitali deducibili fiscalmente incluse nei canoni di leasing

Non rilevano ai fini dell’agevolazione gli acquisti effettuati attraverso la forma del noleggio a lungo termine.

19 11, 15
Richiedi informazioni
Compila i seguenti campi e riceverai adeguato supporto


Richiedi informazioni